Sono intorno a noi

Capitano a tutti quei sabato di giovedì notte, che uno si alza con la luna storta, un paio di canzoni stupide in testa e riesce ad ascoltare solo quello.
Magari abitate in un appartamento vicino alla stazione, e quando vi alzate la mattina presto per il caos delirante di quelli che partono presto credendo di non trovare confusione e poi sono quelli che trovano invece più marasma degli altri, magari vi incazzate un po’, e andate a curiosare giù alla stazione del vostro piccolo paesino e pensate “tutta questa gente che parte, e perché non parto anch’io?!”
E magari siete appena tornati da una Costacrocieralavacanzachetimanca, o da una fattoria sulle montagne dove il cellulare non prendeva e facevano il formaggio nella casa accanto, e vi siete  sentiti un po’ più giovani un po’ più vecchi, e tornati a casa avete risfogliato i vecchi album di foto e vi siete rivisti come eravate a 23, 27, 28 anni, e com’ero diverso allora, e adesso cosa sono diventato, e cosa ho fatto, e cosa dovrei fare.
E le foto che non avete ancora cancellato dal display, e quelle che dovete stampare, e la lavatrice che non funziona, e l’afa, il caldo, le zanzare, un ventilatore rumoroso per soffrire un po’ di meno, e in un cassetto le lettere che non vorrete mai rileggere e i libri che non avete ancora finito, o quelli che servono solo a dire “sì ecco ce l’ho anch’io quello, davvero bello” ma poi di cosa parla? e la sera a cena mozzarella e pomodori, un bicchierino di vino portato dagli amici che, guarda, Porto è una città stupenda, non costa nulla, fa caldo ma è bella, puoi fare di tutto, l’anno prossimo torniamo, e il giorno dopo poi lei ha la febbre e voi la chiamate e come stai e raccontami un altro po’.
E intanto la casa al mare che fatica, ma ne vale la pena, e poi è così carina, è rilassante, e poi di nuovo a casa a lavoro in cucina.
Per rilassarvi un cinema all’aperto, o un libro tranquillo, Baricco per esempio, tanto d’estate nessuno vuole venire al cinema, e
i figli che non si alzano, che ormai sono grandi, e voi siete fin troppo grandi, perché siamo cresciuti così alla svelta? Ma chi ce l’ha fatto fare? Ho fatto tutto quello che volevo? Ho fatto tutto quello che potevo? “Sono io fuori dal gruppo, sono io dentro al gruppo?” Sono vero, sono reale, sono giusto o sbagliato?
Ma poi siete stanchi, ed è meglio non raccontare cosa accade nelle lenzuola, e se dite ai ragazzi di rifare il letto sempre un motivo ci sarà, e la colazione da riordinare, e la tavola da sparecchiare, ed il pranzo da cucinare, e un cd di musica classica non guasta…
Ecco il TG, di cosa parlano, ah ci risiamo, non andrò mai in pensione, ma senti come è intelligente Federico, e guarda non siamo mai tutti insieme a tavola, e si è perso un po’ tutto quello che noi avevamo? Ma cosa me lo domando a fare…
Sul divano, ancora TG, magari distesi, una tazzina di caffè, anzi, thè, perché avete la pressione alta, ed è in quel momento di sonno, in quell’abbiocco, quell’istante che sta tra l’esser svegli e cercare di dormire da una mattinata faticosa che presagisce un pomeriggio ancor più faticoso.
Ma chi me lo ha fatto fare?
Chi ha deciso di mettermi al mondo? Non potevo decidere io?
Avrei scelto bene? Cosa ho fatto di giusto? Cosa ho fatto di sbagliato?
Ho fatto bene? Ho fatto male? Perché non sono scappato?
Ma la amo ancora? Ma è vita questa? Ha avuto un senso? Ha avuto un perché?
È vero? È falso?
Bianco? Nero?
Grigio?

” Tutto quel mondo, quel mondo addosso che nemmeno sai dove finisce e quanto ce n’è. Non avete mai paura, voi, di finire in mille pezzi solo a pensarla, quell’enormità, solo a pensarla? ”

Come una storia che si avvia ad una conclusione, e mentre cercate il finale, un finale adatto, lo cercate disperatamente tanto da non accorgervi che quello giusto vi è già passato sotto gli occhi chissà quante volte…

Advertisements

2 comments

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...